Books

Perchè hai deciso di affidarti al self-publishing?

Molti mi hanno fatto questa domanda e molti me la faranno, dopo che avrò pubblicato il libro per conto mio. La risposta è semplice. E’ una decisione ponderata e presa nel tempo, dopo esperienze con diverse case editrici.

Una volta terminata la stesura del romanzo, ho inviato il manoscritto a diversi editori. Quattro o cinque si sono dichiarati interessati. Dopo proposte contrattuali, mediazioni sull’editing e disaccordi, ho pensato di fare da me. Non sono pronta a pagare chi di professione dovrebbe credere in me gratuitamente, non sono pronta a cedere su alcune parti della storia che sento tanto mia, non sono pronta a mediare, sono ancora gelosa della mia creatura.

Così, dopo tutto, una laurea in comunicazione ce l’ho, qualche nozione di editoria mi è rimasta, esperienze di successo di self-publishing le conosco. Perchè no mi sono detta? D’altra parte i pittori dipingono ed espongono, i musicisti vanno nei locali e suonano, chi balla allestisce spettacoli, chi canta lo fa anche per strada, perchè io non dovrei presentare la mia opera?

Insomma non ho trovato obiezioni, a meno che non me ne facciate ora. Ora che mi sto divertendo e ammattendo per dare forma solida ad un sogno, che non diventerà best-seller, ma che avrà l’odore di carta appena stampata e campeggerà sulla mia libreria, come i miei testi preferiti. Un desiderio che potrò sfogliare senza paura che si consumi. Una storia che sarà accessibile al mondo, divenendo così reale.

1AE52D07B1582EBD5AB7A1BB1BD92BE1

 

Snoopy writing bande NB

 

6 thoughts on “Perchè hai deciso di affidarti al self-publishing?

  1. Commento con una frase di Martin Luther King: “I sogni non sempre si realizzano. Ma non perché siano troppo grandi o impossibili. Perché noi smettiamo di crederci”.

    Tu ce la farai perchè non hai mai smesso di credere nel tuo sogno! :*

  2. Ciao! condivido perfettamente quello che hai scritto. Io ho pubblicato un romanzo breve con http://www.andmybook.it anche se ho scelto di farmi aiutare con la copertina e l’impaginazione – oltre che una leggera ehm ehm… correzione – (e devo dire che il risultato mi ha stupita! sembrava un libro di una grossa casa editrice :P) eh eh eh però poi c’è stata una persona che subito ha detto che comunque mi ero autopubblicata e quindi non era lo stesso… ebbene, le ho regalato il mio libro e dopo averlo letto la canzone è cambiata. Confermo: mai smettere di sognare e di provarci!!! Un bacio

    1. Sai credo che la scrittura sia vittima di un pregiudizio culturale. Se canti e suoni e ti esibisci nei locali non c’è nulla di strano, se dipingi ed esponi non c’è nulla di strano, se balli nemmeno, se scrivi e ti proponi pensano subito che tu non si abbastanza bravo. Ma noi non ci fermiamo😉 Grazie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...